CAMBIAMENTO CLIMATICO E DIRITTO DELLA SOSTENIBILITA'- IUS/10

Docenti: 
Crediti: 
1
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2021/2022
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO AMMINISTRATIVO (IUS/10)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Anno di corso: 
5
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire allo studente le nozioni fondamentali in materia di cambiamento climatico e diritto della sostenibilità.
Con specifico riferimento al modulo di Diritto amministrativo, l’obiettivo del corso consiste nel fornire allo studente le nozioni fondamentali in materia di: principio dello sviluppo sostenibile e di transizione energetica. Sarà inoltre approfondita la relativa disciplina normativa e analizzati contributi dottrinali e giurisprudenziali pertinenti.
Al termine del modulo, lo studente dovrà aver maturato la capacità:
- di riconoscere, interpretare e applicare correttamente i principi di diritto amministrativo dell’ambiente e dell'energia;
- di conoscere e applicare correttamente le norme di diritto nazionale e sovranazionale pertinenti;
- di approfondire autonomamente lo studio delle questioni relative al principio dello sviluppo sostenibile nel diritto amministrativo dell’ambiente;
- di applicare le conoscenze acquisite a casi concreti e di sostenere le proprie tesi con proprietà di linguaggio e argomentazioni adeguate.

Prerequisiti

Si consiglia vivamente agli studenti di seguire il corso dopo aver sostenuto gli esami di: Diritto costituzionale; Diritto amministrativo; Diritto internazionale pubblico; Diritto dell’Unione europea; Diritto tributario.

Contenuti dell'insegnamento

Sostenibilità e transizione energetica

Programma esteso

Durante le 6 ore di lezione saranno sviluppati i temi connessi al principio dello sviluppo sostenibile e in particolare alla sua rilevanza sistematica e della transizione energetica. In particolare si prederà atto della circostanza che la transizione energetica richiede cambiamenti su diversi profili: non soltanto tecnologici, ma, per quel che più rileva, anche organizzativi e istituzionali.

Bibliografia

Materiale di studio sarà fornito durante le lezioni.
F. Fracchia, Il principio dello sviluppo sostenibile, in G. Rossi (a cura di), Diritto dell'ambiente, Torino, V edizione.

Metodi didattici

Il Modulo di Diritto amministrativo sei ore di lezioni frontali in cui saranno inclusi momenti interattivi con gli studenti, consistenti, prevalentemente nell’analisi e nella discussione di documenti disponibili sulla piattaforma Elly.

Modalità verifica apprendimento

L’esame è scritto e consiste nel sottoporre agli studenti un test a risposta multipla e due domande aperte.
Le conoscenze e la capacità di comprensione verranno accertate con 10 domande a risposta multipla, volte a verificare l’effettiva conoscenza dei concetti fondamentali relativi ai cinque moduli.
La capacità di applicare le conoscenze e l’autonomia di giudizio verranno accertate invitando lo studente a discutere le nozioni generali alla luce di due casi ipotetici.
La capacità di comunicare verrà accertata valutando l’abilità dello studente nell’utilizzare la terminologia tecnica appropriata e nell’applicare correttamente particolari norme o principi.
Le capacità di apprendimento verranno accertate attraverso una valutazione complessiva delle risposte fornite alle domande di verifica.
Nell’eventuale perdurare dell'emergenza sanitaria e a seconda dell'evolvere della stessa, l'esame di profitto potrà svolgersi in presenza, in modalità mista (ossia in presenza, ma con possibilità di sostenimento anche a distanza per gli Studenti che ne facciano richiesta al Docente), oppure solo con modalità on line per tutti (a distanza). Della modalità prescelta sarà data tempestivamente notizia sul sistema Esse3 con anticipo rispetto allo svolgimento dell'esame.